LOGIN


ITA  ENG  RUS  CIN
Siamo in un momento di grande incertezza. Non solo politica, ma soprattutto economica.È chiaro che le autorità, dal canto loro, propendono per dichiarazioni che spingono all'ottimismo per quanto concerne la crescita e la ripresa economica, dall'altra parte è altrettanto vero che se l'Europa ha ripreso a crescere, questa ripresa è resa meno stabile da una serie di fattori non secondari. Al primo posto, evidentemente, il lavoro, con l'aumento degli occupati sopravanzato dall'aumento dei contratti part-time, all'insegna di un “lavorare meno, lavorare tutti” che però in gran parte fa sbiadire le cifre sull'incremento dell'occupazione giovanile. Il quadro politico-economico è un altro elemento di profonda incertezza: il crescente protezionismo, soprattutto in America, ma non solo, fa sì che le aziende europee incontrino in media il 10% in più di barriere doganali rispetto anche solo ad un paio di anni fa, una cifra che da sola esprime molto più di tanti discorsi. Anche la Brexit che...


La corsa dei prezzi nell'Eurozona non si ferma. Ad agosto l'inflazione ha fatto registrare un'accelerazione del 2,6 per cento su base annua contro il 2,4 per cento registrato in...




Non si fanno attendere i primi risultati della visita a Pechino della cancelliera tedesca Angela Merkel. La banca cinese Icbc ha siglato un accordo con Airbus per l'acquisto di...




L'inflazione in Russia nel corso dell'anno potrebbe raggiungere il 7% invece del previsto 6,5%. Lo ha dichiarato ai giornalisti a margine del vertice APEC a Vladivostok il ministro...




Dopo un'estate piena di attese ora, per il presidente François Hollande, ci si aspetta addesso un autunno molto duro. Negli ultimi giorni sono stati richiamati all'ordine i vari...




Prosegue la fase recessiva nell'industria manifatturiera della zona euro. Ad agosto il Pmi, l'indice che anticipa le tendenze nell'industria mondiale, è salito a 45 punti dai 44 di...




Nel primo trimestre del 2012 gli investimenti delle imprese non finanziarie dei Paesi della zona euro sono rimasti sostanzialmente sullo stesso livello del trimestre precedente,...




E' la giapponese Toyota il gruppo automobilistico che ha preso il posto dell'italiana Fiat nella joint venture con la francese Peugeot. Le due società daranno vita ad un nuovo furgone...




La casa automiblistica Daimler, cui fa capo il marchio Mercedes, non è affatto contenta di essere solo al terzo posto tra le vetture alte di gamma. Dopo aver perso il primo posto nel...


SPONSOR

Abbonarsi conviene: conoscere in tempo reale le novità del settore ti mantiene un passo avanti a tutti. L’abbonamento è uno strumento indispensabile per essere aggiornati quotidianamente su quanto accade nel settore e per avere risposte precise e puntuali alla proprie necessità e aspettative di informazione.

CERCA NEL SITO