LOGIN


ITA  ENG  RUS  CIN
È un'Europa in crescita quella che si avvia a un ottimistico quarto trimestre con prospettive rosee per l'anno venturo, anche se probabilmente sarà meno positivo di quello in corso. Nel secondo trimestre, infatti, il PIL è aumentato, rispetto al già positivo trimestre precedente, sia nell'area Euro sia nell'Unione Europea a 28 paesi, segnando un complessivo +0,6%. Rispetto al 2016, il PIL corretto per gli effetti del calendario è aumentato del 2,1% nell'Eurozona e del 2,2% nell'EU28, con un leggero rialzo rispetto ai dati del primo trimestre, rispettivamente +1,9% e +2,1%.D'altra parte, lo stesso Fondo monetario internazionale aveva rivisto al rialzo le stime per alcuni Paesi dell'area euro, tra i quali Francia, Germania, Italia e Spagna, dopo le performance positive registrate nel primo trimestre. Nell'Eurozona le stime del Fmi sono state alzate per quest'anno a +1,9% (da +1,7%) e per il 2018 a +1,7% (da +1,6%). L'Italia resterà assieme al Giappone il fanalino di coda tra i Paesi del...


E' trascorsa la prima giornata della EMO e non possiamo dire di essere scontenti tutt'altro. La manifestazione è iniziata in grande stile con una...




4.000 persone hanno partecipato ai funerali di Steno Marcegaglia, fondatore, nel 1959, di Macegaglia Group, uno dei maggiori produttori di acciaio del mondo. Conosciuto in Italia come...




Una buona notizia arriva ad allietare una Spagna ancora sconvolta per l'incidente ferroviario di Santiago de Compostela: per la prima volta in due anni la disoccupazione nel Paese ha...




Ultima giornata di lavoro per gli operai Ford di Southampton, in Gran Bretagna. Dopo quarant'anni e due milioni di veicoli commerciali Transit prodotti, l'azienda ha deciso di spostare...




Duro colpo per il settore navale spagnolo che dovrà restituire gli sgravi fiscali ottenuti dal 2007 al 2011. Lo ha deciso la Commissione europea. Le compagnie marittime potevano...




Pochi fortunati partiranno per le vacanze con una nuova macchina. A dirlo sono i dati sulle immatricolazioni di giugno, che registrano l'ennesima frenata del settore automobilistico...




Il dragone vola più basso ma, quantomeno, evita l'atterraggio duro. Le cifre sulla crescita economica confermano il rallentamento della Cina, seconda economia del mondo. Rimanendo,...




Nel mese di maggio 2013 la produzione italiana di acciaio è scesa dell'11,2% rispetto allo stesso mese dell'anno precedente.


SPONSOR

Abbonarsi conviene: conoscere in tempo reale le novità del settore ti mantiene un passo avanti a tutti. L’abbonamento è uno strumento indispensabile per essere aggiornati quotidianamente su quanto accade nel settore e per avere risposte precise e puntuali alla proprie necessità e aspettative di informazione.

CERCA NEL SITO