LOGIN


ITA  ENG  RUS  CIN
È un'Europa in crescita quella che si avvia a un ottimistico quarto trimestre con prospettive rosee per l'anno venturo, anche se probabilmente sarà meno positivo di quello in corso. Nel secondo trimestre, infatti, il PIL è aumentato, rispetto al già positivo trimestre precedente, sia nell'area Euro sia nell'Unione Europea a 28 paesi, segnando un complessivo +0,6%. Rispetto al 2016, il PIL corretto per gli effetti del calendario è aumentato del 2,1% nell'Eurozona e del 2,2% nell'EU28, con un leggero rialzo rispetto ai dati del primo trimestre, rispettivamente +1,9% e +2,1%.D'altra parte, lo stesso Fondo monetario internazionale aveva rivisto al rialzo le stime per alcuni Paesi dell'area euro, tra i quali Francia, Germania, Italia e Spagna, dopo le performance positive registrate nel primo trimestre. Nell'Eurozona le stime del Fmi sono state alzate per quest'anno a +1,9% (da +1,7%) e per il 2018 a +1,7% (da +1,6%). L'Italia resterà assieme al Giappone il fanalino di coda tra i Paesi del...


E' un ruggito quello registrato dal commercio estero cinese a gennaio. Esportazioni e importazioni sono cresciute oltre il 25% rispetto al 2012, con l'attivo della bilancia commerciale...




La crisi del mercato automobilistico Bmw non la vede nemmeno riflessa nello specchietto retrovisore. Il gruppo tedesco ha annunciato, a gennaio, un aumento quasi del 10% delle...




Giornata storica per la Fiat, che ha inaugurato lo stabilimento di Grugliasco, in provincia di Torino. Sarà intitolato all'avvocato Giovanni Agnelli e dedicato alla produzione della...




Sotto la neve, l'economia russa continua a crescere. Ma non abbastanza.E allora il Kremlino annuncia un piano di investimenti sulle infrastrutture per spingere nuovamente sulle leve...




In Germania segnali positivi sul fronte del mercato del lavoro, ma non su quello dei consumi.L'Agenzia del Lavoro tedesca ha reso noto che a fine gennaio il tasso di disoccupazione...




E' una frenata quella registrata da Renault nel 2012. La casa automobilistica francese ha annunciato, per l'anno appena chiuso, un calo del 6% nelle vendite di automobili. Causa...




L'idea che vede la regione del Caspio come uno dei principali fornitori di petrolio e di gas e' lontana dalla sua realizzazione. La causa e' oggettiva: anziche' crescere l'estrazione...




Nessuna ripresa economica fino al 2014, perché quest'anno a fare da zavorra ci sarà l'eurozona. Il Fondo Monetario Internazionale rivede al ribasso le stime di ottobre ma conferma una...


SPONSOR

Abbonarsi conviene: conoscere in tempo reale le novità del settore ti mantiene un passo avanti a tutti. L’abbonamento è uno strumento indispensabile per essere aggiornati quotidianamente su quanto accade nel settore e per avere risposte precise e puntuali alla proprie necessità e aspettative di informazione.

CERCA NEL SITO