LOGIN


ITA  ENG  RUS  CIN

 Bruxelles sanziona l'industria navale spagnola

Duro colpo per il settore navale spagnolo che dovrà restituire gli sgravi fiscali ottenuti dal 2007 al 2011. Lo ha deciso la Commissione europea. Le compagnie marittime potevano acquistare una nave col 20-30% di sconto sul prezzo di cantiere, grazie agli sgravi fiscali di cui godevano gli investitori. “Ora a pagare- ha precisato il commissario europeo alla concorrenza Joaquín Almunia- dovranno essere gli investitori, che fanno parte di cosidetti “gruppi di interesse economico” Saranno loro a dover restituire al fisco questi aiuti di stato illeciti, non gli armatori”. Bruxelles aveva aperto un'inchiesta per violazione delle regole sulla concorrenza, dopo la denuncia di altri paesi europei.Secondo i sindacati, dovranno essere restituiti circa 2 miliardi di euro. Per i costruttori spagnoli, il provvedimento sancirà la fine dell'industria navale in Spagna e la perdita di 87.000 posti di lavoro.

SPONSOR

Abbonarsi conviene: conoscere in tempo reale le novità del settore ti mantiene un passo avanti a tutti. L’abbonamento è uno strumento indispensabile per essere aggiornati quotidianamente su quanto accade nel settore e per avere risposte precise e puntuali alla proprie necessità e aspettative di informazione.

CERCA NEL SITO